TORRE DI CACCIA (Dimensioni ml. 5.10 x 4.00 h. 14.30) stile Neoclassico seconda metà dell’800 inizi del ‘900 con influssi Neogotici. Base rettangolare.

Vi si accede da una breve gradinata compresa da due ali di muratura terminanti in pilastrini tronco piramidali sormontati da sfera.

La muratura della torre è di pietra da taglio -faccia a vista- di forma rettangolare con isodomia spaziata da giunti lisci; alla base –ai lati dell’ingresso- è leggermente a scarpa. La tecnica costruttiva interessa tutta l’altezza fina al coronamento marcato da una cornice con listello liscio, fascia e aggetto toroidale. La merlatura è guelfa e la terrazza è occupata –in parte- da una sopraelevazione –forse- successiva. Le aperture della porta e della prima finestra terminano ad arco gotico; la finestra al secondo piano e rettangolare. In facciata –tra il primo e secondo piano- vi è un incavo rettangolare, forse conteneva o avrebbe dovuto contenere, un cartiglio. Una stretta scala interna collega i piani fino alla terrazza dalla quale si gode un’ottima vista fino al mare. Le linee di facciata sono severe, date dalla forma regolare; il complesso conserva una sua morbidezza per via del bugnato non molto appariscente.

La torre conclude i manufatti fissi d’arredo del parco, nell’insieme delle essenze arboree, dei prati e dei sentieri che degradano verso valle in modo armonioso. Tutto è ben vivibile, facile da percorrere sia nei vialetti che nei punti di sosta.