Stile Neoclassico seconda metà dell’800 inizio del’900, dimensioni: ml. 31.70 x 9.30 profondità ml. 1.25.

La vasca è appoggiata al declivio con la parete posteriore più alta di quella anteriore, quasi a contenere il naturale andamento del terreno. Il manufatto ben si sposa con la natura del luogo e ne evidenzia l’andamento verso valle come “una pausa in musica”.

La forma allungata e regolare ha i due angoli anteriori arrotondati. Nella parete posteriore si evidenziano quattro basamenti di muratura appartenenti alla struttura originale; probabilmente sono ciò che è rimasto dei basamenti per oggetti di arredo come statue o grandi vasi.

Al centro della parete vi è un passaggio voltato ad arco da dove sgorga l’acqua. Le pareti laterali degradano dalla posteriore all’anteriore con andamento flessuoso; in quella destra vi è un’apertura rettangolare con li angoli superiori leggermente inclinati. La parte originale del manufatto è di muratura intonacata e tinteggiata. Le sovrapposizioni di pilastrini di muratura con banda evidenziata al centro e apice piramidale, balaustrate di ferro sono di interventi successivi.