Gli agrumi, piante sempreverdi, hanno foglie coriacee di forma lanceolata o ellittica con margine intero. I fiori, noti anche con il nome di zagare, crescono solitari o riuniti in infiorescenze di colore generalmente bianco ed hanno un caratteristico e forte profumo.

L'agrumeto del parco era localizzato nella zona centrale dove ora si trovano i tappeti erbosi. Infatti, le nuove piante (complessivamente 184) a seguito del restauro sono localizzate al perimetro della superficie del vecchio agrumeto. Hanno un valore più che altro ornamentale e di memoria storica. Ma alcune delle 18 piante, sopravvissute alla concorrenza del rovo presente in quella superficie prima del restauro, hanno dimensioni ragguardevoli; con diametri fino a 30 cm e 6 metri d’altezza. Sono tutte piante d'arancio ed un solo mandarino.